Uno nessuno centomila James Ensor e le maschere dell’arte

Uno nessuno centomila James Ensor e le maschere dell’arte

Autoritratto con Maschere

James Ensor

1899 

James Ensor e le maschere dell’arte

In questo piccolo dipinto il celebre pittore solitario, utilizza le maschere, per descrivere con lucida e pungente ironia gli aspetti negativi della società belga. L’artista pone il suo volto al centro di un’umanità corrotto, strana e spaventosa, che spesso nasconde il suo vero volto. Introverso e misantropo, trascorse gran parte della sua vita nella sua città natale, dedicandosi ad una pittura che fu una delle manifestazioni più significative del periodo e della cultura del tempo. Nonostante ostentasse un palese dissenso nei confronti della società in cui viveva, fu la medesima che ne decretò l’enorme successo. L’artista si dipinge in mezzo a una folla carnevalesca, di cui solo i volti sono visibili in prospettiva in una carrellata di volti terrifici. Ponendo l’accento su un artista enigmatico che non si è adattato agli schemi sociali in cui viveva ma di cui era un profondo conoscitore. James Ensor painter masks, James Ensor painter masks, James Ensor painter masks, James Ensor painter masks

Seguimi anche su Instagram

Artselfie i tuoi autoscatti con l'arte

https://www.instagram.com/artselfiemuseum/

Alécio De Andrade, analisi, andy warhol,apprendimento, architettura, arte,autocelebrazione, autoritratto, barocco,Bernini, Botticelli, Canova, Caravaggio,colore comunicazione, creatività,descrizione, didattica, disegno, dizionario,domenico veneziano, Escher, figura,fotografia, geometria, glamour, glossario,Gossip#Art, grafica, Home, icona,iconografia, immagine, immagini, indice,insegnamento, installazione,interpretazione, Jan Van Eyck, Leonardo,Louvre, luce, Magritte, mappe, metodo,Michelangelo, musei, museo, ombra,percezione, photo, Picasso, picture, piero della francesca, pittura prospettiva, polaroid,portait, portrait, Rinascimento, ritratto,scultura, self portrait, selfie, selfportrait,storia, studio, tableau vivant, Tag più frequenti, tecnologie, termine, Van Gogh,visione, visiva

Uno nessuno centomila James Ensor e le maschere dell’arte, Uno nessuno centomila James Ensor e le maschere dell’arte, Uno nessuno centomila James Ensor e le maschere dell’arte, Uno nessuno centomila James Ensor e le maschere dell’arte

In questo piccolo dipinto il celebre pittore solitario, utilizza le maschere, per descrivere con lucida e pungente ironia gli aspetti negativi della società belga. L’artista pone il suo volto al centro di un’umanità corrotto, strana e spaventosa, che spesso nasconde il suo vero volto. Introverso e misantropo, trascorse gran parte della sua vita nella sua città natale, dedicandosi ad una pittura che fu una delle manifestazioni più significative del periodo e che si pose al centro della cultura del tempo. Nonostante ostentasse un palese dissenso nei confronti della società in cui viveva, fu la medesima che ne decretò l’enorme successo. L’artista si dipinge in mezzo a una folla carnevalesca, di cui solo i volti sono visibili in prospettiva in una carrellata di volti terrifici. Ponendo l’accento su un artista enigmatico che non si è adattato agli schemi sociali in cui viveva ma di cui era un profondo conoscitore.

Please wait...

iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un articolo? Unisciti oggi alla nostra fantastica community! Compila il form con il tuo nome e la tua email.
Leggi altro:
Jacek Malczewski l'Amleto del Simbolismo Polacco
Jacek Malczewski l’Amleto del Simbolismo Polacco

Il personaggio di Amleto venne spesso utilizzato come metafora, da...

Chiudi